5 x 1000 all' UAAR

Pubblicato il da UAAR Catania

http://uaarroma.altervista.org/pictures/uaar.jpg
L’UAAR è un’associazione di promozione sociale. Ciò significa che è possibile indicarla come destinataria del cinque per mille nella dichiarazione dei redditi, come previsto dalla Legge Finanziaria.
Il Cinque per mille non è una tassa in più. Semplicemente, il contribuente decide come deve essere utilizzata una parte delle tasse che già deve pagare. Se non decide nulla, il suo Cinque per mille rimane a disposizione dello Stato: se lo destina all’UAAR, quella somma verrà impiegata per la difesa dei diritti civili degli atei e degli agnostici, per l’affermazione della laicità dello stato, per la diffusione del pensiero razionale.
Per questo motivo l’UAAR invita i suoi soci e i suoi simpatizzanti a sceglierla come destinataria del loro Cinque per mille: in un’epoca in cui la politica e i mezzi di informazione promuovono sempre più decisamente la presenza religiosa nella società, sostenere un’associazione come la nostra significa dare un piccolo ma importantissimo contributo per la costruzione di un Paese migliore.
Per destinare il 5 per mille all’UAAR è sufficiente compilare lo spazio riservato al cinque per mille sulle dichiarazioni dei redditi (CUD, 730, Unico) nel seguente modo:
  • apporre la propria firma nel riquadro “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale...";
  • riportare il codice fiscale dell’UAAR (92051440284) nello spazio collocato subito sotto la firma.
Se non si è tenuti a presentare la dichiarazione dei redditi è possibile firmare comunque, consegnando la scelta effettuata in qualcunque ufficio postale.
Qualora insorgano problemi per l'effettuazione della scelta si può contattare l'UAAR, o telefonando in sede al numero 06-5757511, oppure inviando una e-mail a info@uaar.it.
In occasione della dichiarazione dei redditi 2008 l'Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti è stata scelta da 1.152 contribuenti, per un importo tale di 79.247,55 euro. Il dato è stato fornito dall'Agenzia delle Entrate nel marzo 2010: ci si attende che l'importo verrà corrisposto all'associazione entro due / tre anni. L'UAAR lo utilizzerà ovviamente per le sue iniziative culturale in nome della laicità e dei diritti degli atei e degli agnostici.

Con tag Comunicati UAAR

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post